Accadde oggi

18 Dicembre

1865 - Gli Stati Uniti aboliscono la schiavitù

18 Dicembre
La riacquisizione delle libertà civili da parte degli schiavi neri coincise formalmente con la Dichiarazione di emancipazione, pronunciata dal presidente Abraham Lincoln il 1° gennaio 1863 nel corso della guerra civile per dare un ulteriore colpo agli stati secessionisti. Essa dichiarava liberi gli schiavi presenti in tutti i territori ribelli della Confederazione sudista. In realtà il processo di liberazione degli schiavi fu molto più lento e doloroso, ma il proclama portò all'approvazione, a guerra civile conclusa, del XIII emendamento della Costituzione (18 dicembre 1865), che aboliva la schiavitù in tutto il paese.
Tale soluzione fu preparata dall'azione politica dell'abolizionismo e da una strategia politica finalizzata a ridurre il potere dell'economia sudista, fondato sul latifondo e sulla manodopera schiava a costo bassissimo, e a espandere quello politico ed economico degli stati del nord in via di industrializzazione e bisognosi di forza lavoro libera da sottoporre a salario.
INFORMAZIONI SULLE CLASSI

Nomi e date utili

Eventi di questo Mese: 12

LMMGVSD





12
34567Evento9
1011EventoEventoEvento1516
17181920212223
EventoEventoEventoEventoEventoEventoEvento
Evento





Accadde oggi...
Accadde oggi 1865

Gli Stati Uniti aboliscono la schiavitù