2017 - Liceo delle scienze umane economico-sociale

Pubblicato 22 giu 2017 da Admin Stampa il Contenuto Crea file pdf del Contenuto
Tema di DIRITTO ED ECONOMIA POLITICA
Il candidato svolga la prima parte della prova e due tra i quesiti proposti nella seconda parte.

PRIMA PARTE
Non c’è dubbio che uno dei problemi economici più rilevanti di ogni tempo è costituito dalla disoccupazione. Le sue conseguenze sociali possono essere molto gravi e la condizione di disoccupato è una delle esperienze più devastanti che un uomo possa sperimentare nel corso della sua vita. La disoccupazione non è un evento attribuibile al caso: esso è collegato in modo diretto con le condizioni che un’economia vive in un dato momento.
A questo proposito il candidato osservi con attenzione i due grafici che seguono e che riguardano la correlazione fra tasso di crescita/decrescita della disoccupazione (asse X) e tasso di crescita/decrescita del PIL reale (asse Y) in USA (graf. 1) e UK (graf. 2) dal 1955 al 2016

Elaborazioni dai dati presenti sul database FRED reperibile all’URL https://www.stlouisfed.org (consultato il 27 febbraio 2017)
Graf. 1 - USA
Graf. 2 - UK

L’economista americano M.A. Okun (1928-1980) negli anni Settanta ipotizzò che fra tasso di crescita della disoccupazione e tasso di crescita del PIL reale vi fosse una relazione inversa: al crescere del primo decresceva il secondo e viceversa.
Sulla base di quanto mostrato nei due grafici relativi all’economia americana ed inglese, è possibile confermare una tale ipotesi? I due grafici sono corredati dalle rispettive linee di tendenza: spieghi il candidato il significato di tali linee.


SECONDA PARTE

Dopo aver analizzato ed adeguatamente commentato i due grafici e il loro significato generale, il candidato risponda a due delle domande che seguono.
1. Tenuto conto che gli anni di ciclo economico negativo sono correlati ad un aumento del numero dei disoccupati, quali sono state le soluzioni che gli economisti keynesiani hanno proposto per attenuare l’impatto sociale di una tale correlazione?
2. Gli economisti di orientamento monetarista sono stati sempre fortemente contrari alle soluzioni proposte dai keynesiani; che tipo di alternative sono state indicate da questi autori per risolvere il problema del rapporto disoccupazione/recessione?
3. Benché non si disponga di dati di lungo periodo relativi all’economia italiana, la correlazione ipotizzata da Okun sembra essere verificabile anche per altri Paesi e segnatamente per l’Italia; quali sono i principi di tutela del lavoro e delle condizioni di vita del lavoratore presenti nella Costituzione Italiana?
4. È possibile individuare un ruolo che la Costituzione assegna allo Stato per limitare i danni derivanti da eventi recessivi accompagnati da crescita della disoccupazione?
Nessun evento in questo mese.

LMMGVSD

123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031


Accadde oggi...
1911
Il furto della Gioconda
Citazioni
Il mondo è un nido di aquile zoppe, ma io a volare ci provo sempre.
G. Funari
Esabac
Stradivari